MOSCA DELL’OLIVO

La Bactrocera oleae è uno dei fitofagi più pericolosi per le coltivazioni di ulivo. Gli adulti, simili alle comuni mosche, si nutrono principalmente di melata e iniziano il loro ciclo biologico da un uovo deposto all’interno dell’oliva. Infatti il danno è sostanzialmente recato dalle larve che si sviluppano all’interno dei frutti provocandone il marciume e la caduta anticipata. Nei casi peggiori può accadere anche che la mosca dell’olivo sia veicolo di malattie come, ad esempio, la “Rogna dell’olivo”.

COME RICONOSCERLO

Seppur le larve svernino nel terreno, le numerose generazioni che si susseguono in primavera e estate colpiscono immediatamente i frutti rendendo visibili i segni del loro passaggio: olive danneggiate con conseguente marciume delle stesse.

TRAPPOLA MOSCA DELL’OLIVO